Sorare NBA

Iscriviti

L'NBA è attiva su Sorare?

Sorare NBA non è ancora disponibile, tuttavia molte dichiarazioni fatte dalla squadra e da Nicolas Julia ci fanno pensare che non durerà prima di vedere i nostri giocatori di basket preferiti su Sorare. Per il momento puoi giocare a calcio solo su Sorare. Serena Williams è appena entrata a far parte dell'Advisory Board di Sorare, dovremmo anche vedere il tennis in arrivo a Sorare!  Iscriviti ora!

Scendiamo nella storia di alcune delle figurine più famose della NBA. Iscriviti subito a Sorare e vinci una card gratuita grazie alla partnership tra Sorare e Sorare Academy

NBA : le principali squadre di basket americane NBA

ATLANTIC

Boston Celtics

Brooklyn Nets

New York Knicks

Philadelphia 76ers

Toronto Raptors

CENTRAL

Chicago Bulls

Cleveland Cavaliers

Detroit Pistons

Indiana Pacers

Milwaukee Bucks

Iscriviti

SOUTHEAST

Atlanta Hawks

Charlotte Hornets

Miami Heat

Orlando Magic

Washington Wizards

NORTHWEST

Denver Nuggets

Minnesota Timberwolves

Oklahoma City Thunder

Portland Trail Blazers

Utah Jazz

PACIFIC

Golden State Warriors

LA Clippers

Los Angeles Lakers

Phoenix Suns

Sacramento Kings

SOUTHWEST

Dallas Mavericks

Houston Rockets

Memphis Grizzlies

New Orleans Pelicans

San Antonio Spurs

Storia delle carte collezionabili NBA

Solo pochi decenni fa, nessuna azienda offriva carte NBA o carte da basket in generale, nemmeno il gigante del settore Topps.

Nel 1986, la Fleer Company ha lanciato la carta da rookie* di un... Michael Jordan. Mentre la carriera di Jordan in campo ha raggiunto nuove vette e si è impennata nella stratosfera, così ha fatto il valore della sua carta da rookie.

1986 Fleer Company Michael Jordan Rookie Card 1986 - Michael Jordan - The Fleer Company.
I collezionisti di carte da basket hanno iniziato a rivalutare l'aspetto puramente finanziario delle carte a lungo dimenticato. C'era una grande richiesta di nuovi prodotti di carte legati al basket. Inoltre, il commercio di vecchie carte (vintage) stava tornando in auge.

*Promemoria: nel basket, un debuttante è un giocatore nel suo primo anno da professionista.  Iscriviti ora!

Sorare Basket NBA

Carte NBA: i vecchi anni

Le prime carte NBA risalgono alla leggendaria serie Sport Kings del 1933, un set multi-sport realizzato da Goudey Gum. Il set comprendeva quattro giocatori di basket dell'epoca: Eddie Burke, Nat Holman, Joe Lapchick e Ed Wachter.

Sarebbero passati 15 anni prima che un altro set di carte da basket fosse rilasciato. E fu nel 1948 che Bowman produsse il suo primo e unico set di carte rigide. Questo set contiene una delle carte da basket più preziose, la carta da rookie di George Mikan.

1948 - George Mikan - Arciere
Un set di 72 colori di carte che include altri 5 giocatori della Hall of Fame**. Il set del '48 di Bowman è un Santo Graal per molti collezionisti. Segna anche l'inizio di un periodo di scarsità.

Dopo 9 anni senza carte da basket, la Topps Gum Company pubblicò il suo primo set nel 1957. Il set di 80 carte includeva molti giocatori della Hall of Fame. Nonostante l'inclusione della carta da rookie di Bill Russell, la mancanza di popolarità del basket nel suo insieme fece uscire rapidamente Topps dal mercato, non tornando fino alla stagione 1969-1970. Nove anni di assenza, un nuovo mazzo di carte... e altri 12 anni senza niente. Beh, non proprio.

L'azienda Fleer: il ritorno

Per riempire il vuoto di quegli anni, The Fleer Company si riposiziona nel mercato delle carte NBA. L'obiettivo era riempire il vuoto lasciato da Topps dopo il suo one-shot. Durante la stagione 1961-1962, pubblicarono un set da 66 carte che presentava al pubblico americano le carte di giocatori leggendari come Wilt Chamberlain, Elgin Baylor, Oscar Robertson, Lenny Wilkins e Jerry West. Questi pionieri hanno rivoluzionato il gioco aiutando la lega a crescere e dando ai suoi fan la spinta di cui avevano bisogno. Questo ha gettato le basi per la NBA come la conosciamo oggi. Leggi l'articolo su Sorare NFT .
L'anno in cui Topps è tornato sul mercato ha segnato l'inizio della vera era moderna delle carte da basket. E con esso, la produzione di una delle auto più leggendarie di tutti i tempi. È la carta da rookie di Lew Alcindor. Alcindor avrebbe poi cambiato il suo nome in Karim Abdul-Jabbar e sarebbe diventato il capocannoniere di tutti i tempi della NBA. Ha anche vinto sei anelli del campionato NBA. La serie Topps del 1969-1970 era unica per il suo design rettangolare, che i collezionisti statunitensi chiamavano "ragazzi alti".

Leggi i nostri articoli su Sorare , Sorare NFT , Sorare Coin , Sorare Token o Cos'è Sorare?

Entrano in scena Bird, Magic e Jordan

Topps è stato il produttore esclusivo di carte da basket con licenze professionali negli anni '70 e all'inizio degli anni '80. È stata la serie 1980-1981 che ha influenzato il futuro collezionismo del genere delle carte da basket. In quell'anno, Topps ha utilizzato più giocatori su una carta, con una disposizione orizzontale e perforazioni tra i giocatori.

Una di queste carte conteneva 3 giocatori, inclusi 2 debuttanti di rivali del college, leggende future e ora membri della Hall of Fame Larry Bird e Magic Johnson. Anche il 3° giocatore sulla carta non doveva essere da meno, dato che era Julius "Dr. J" Erving. Questa carta è una delle carte NBA più ricercate al mondo.

 

Leggi i nostri articoli Come guadagnare con Sorare? il nostro su Serena Willians e Sorare

1980 - Larry Bird, Julius Erving & Magic Johnson - Topps
A causa della natura del formato perforato, molti bambini hanno separato le carte. Trovare le carte intatte è una sfida difficile, ma ripaga averle "classificate" (buona qualità).

L'anno successivo, l'ultimo prodotto da basket Topps è apparso per i successivi 11 anni. Non si può dire che fossero fedeli al genere. Durante questo periodo, molte nuove aziende sono entrate nel mercato o sono tornate. In particolare, le compagnie Hoops, Fleer, Star e Upper Deck. A causa dell'assenza dell'iconica società di carte collezionabili, Topps ha perso l'opportunità di produrre una carta da rookie del più grande giocatore di basket di tutti i tempi, Michael Jordan. Sebbene sia Star che Fleer abbiano prodotto carte da rookie di Michael Jordan, alla fine è la carta Fleer del 1986-87 ad essere considerata la carta da rookie definitiva e più ricercata.

LeBron James inaugura una nuova era

Mentre Michael Jordan stava facendo rivivere l'hobby delle figurine del basket, c'era un altro importante catalizzatore che ha portato le cose al livello successivo. L'NBA aveva una base di fan sempre più esperta di media e Internet. La domanda di carte delle superstar NBA più vendute è cresciuta man mano che il commercio internazionale è diventato più facile. Nel 2003, la classe rookie è stata una delle più talentuose mai entrate in campionato. Guidati da LeBron James, Dwayne Wade, Carmelo Anthony e Chris Boch. Era l'occasione perfetta per passare al livello successivo.

Upper Deck conquista il mercato delle carte NBA
Il trio di giovani superstar (Lebron, Wade e Carmelo) ha ispirato la creazione del primo prodotto veramente premium del settore. Era la serie Upper Deck Exquisite Basketball 2003-04. È arrivato sugli scaffali a un prezzo di $ 500 per confezione. Ciò è stato reso possibile dalla piccola tiratura e dall'abbondanza di carte per principianti di alta qualità. Molti includevano autografi e toppe in jersey. C'erano anche molte speculazioni sul potenziale della stessa classe di leva.

Patch per debuttanti squisiti Lebron James 2003-2004 2003/2004 - Lebron James - Patch per principianti squisiti nell'Upper Deck
LeBron James è stato fonte di clamore, attenzione e speculazione per diversi anni prima che la bozza fosse pubblicata. Quando le carte da rookie NBA con licenza di LeBron James sono uscite, tutti i collezionisti erano ansiosi di metterci le mani sopra. Questi elementi si sono combinati per creare la tempesta mediatica perfetta per questo nuovo prodotto rivoluzionario. Da allora, non si è più guardato indietro. Lo sport stesso è cresciuto in popolarità e la NBA ha dimostrato di essere molto talentuosa nel commercializzare le sue superstar.

Un nuovo massimo storico:

I prezzi dei biglietti da collezione continuano a salire alle stelle. Ogni mese circa, viene stabilito un nuovo record. A marzo, la carta collezionabile del basket più costosa venduta è stata una carta da rookie di Giannis Antetokounmpo per $ 1,812 milioni. Il record è stato polverizzato da un cartellino da esordiente Logoman National Treasures di Luka Doncic della stagione 2018-19, autografato dal giocatore (e quindi recante il logo NBA da una maglia dello sloveno). Era stato acquistato all'inizio di marzo per 4,6 milioni di dollari. Poi, alla fine di aprile, il record era caduto di nuovo, poiché una carta Upper Deck Exquisite di LeBron James del 2003-04 (con un pezzo della maglia indossata dal re) era stata venduta per $ 5,2 milioni! Era senza dubbio la tessera sportiva più costosa della storia, alla pari della tessera da baseball di Mickey Mantle.

Ma un logoman principiante di Steph Curry firmato dal Guerriero e con un pezzo della maglia è stato appena venduto per $ 5,9 milioni, un nuovo record per una tessera sportiva! È l'Alt Funds, un gruppo di investimento gestito da Alt, che ha acquistato questa carta e che aveva già acquistato la carta di LeBron James... Alt possiede circa 10.000 carte il cui valore totale supererebbe i 50 milioni di dollari.